Vigneti

Oggi l’azienda si estende su 50 ettari vitati, posti nella prima fascia collinare ad un altitudine tra 200 e 300 metri s.l.m.

Si chiama anche “fascia della vite”. Una zona tra le più vocate per la produzione di vino.

I vigneti Quaquarini si trovano lungo il 45° parallelo, la latitudine del vino, quella di Bordeaux e dell’Oregon, un luogo ideale per far crescere l’uva che gode così di un microclima congeniale, prima zona in Italia per la produzione di Pinot Nero utilizzato come base degli spumanti.

I terreni coltivati sono di varia struttura: quelli sabbiosi con forte pendenza ed esposizione a ovest garantiscono la produzione di rossi giovani, profumati e corposi come il Sangue di Giuda; i terreni di formazione calcarea e argillosa, esposti a sud-ovest, invece, garantiscono la produzione di vini strutturati, di forte personalità e tempi di invecchiamento prolungati come il Buttafuoco di Vigna Pregana.
Poggio Anna, Pregana, Guasca, Acqua calda e Montarzolo sono alcune delle vigne Quaquarini.

 

TUTTE LE NOSTRE VIGNE

VIGNA PREGANAL’albero dei sospiri

Leggenda o realtà? Il grande olmo è posto sulla sommità della collina della “Pregana”, da cui si gode una vista mozzafiato. Un tempo era chiamato l’albero dei sospiri, perché era il luogo d’incontro di tutti gli innamorati. I vecchi del paese raccontano che due ragazzi si ritrovavano lì ogni domenica, nonostante le loro famiglie contrastassero il loro amore. Decisero così di farla finita e, in un bellissimo giorno di primavera, s’impiccarono al maestoso albero. I rami dell’olmo improvvisamente si seccarono ma tutti gli anni rifiorivano quel giorno, per un solo giorno…

La Vigna Pregana regala un vino di forte carattere, di colore rosso rubino con riflessi violacei, un grande classico della tradizione enologica lombarda ma che solo sette comuni hanno il privilegio di produrre, su una superfice collinare ristretta e caratterizzata da un clima perfetto per la produzione di grandi vini. Qui nasce il Buttafuoco Storico: un vino strutturato e longevo ottenuto dalla fermentazione con macerazione congiunta di uve Croatina, Barbera e Ughetta di Canneto. Affinato in botti di legno da 25 hl per 12 mesi e poi messo in bottiglia. Solo dopo 36 mesi dalla vendemmia il Buttafuoco Storico può essere commercializzato con il marchio del “veliero”, garanzia di autenticità.

Disciplinare del Buttafuoco Storico

VIGNA POGGIO ANNAIl Soprano scaligero

In passato residenza di campagna di un soprano scaligero, la proprietà Poggio Anna si trova sulla collina di Monteveneroso. Il vigneto, che si estende intorno a questa piccola costruzione, è sempre baciato dal sole. Il terreno, in certi punti argilloso ma per lo più calcareo, permette di produrre un vino rosso, caldo, armonioso, austero: il Barbera Vigna Poggio Anna.

VIGNA LA GUASCA

L’antica Rocca di Stradella, posta nel punto più a nord dell’Appenino Ligure, domina il vigneto e sembra conferirgli forza e austerità.

Il suo terreno scosceso, esposto a sud e di natura argillosa regala uve per la produzione del Buttafuoco Vigna La Guasca, un vino dalla personalità forte e unica.

VIGNA ACQUA CALDA

Antiche sorgenti di acqua calda danno il nome a questo vigneto che da sempre è luogo ideale per la produzione del Sangue di Giuda.

Il terreno, a tessitura sabbiosa, in forte pendenza ad ovest, è esposto al sole nelle ore più calde. Il vino ottenuto è un rosso dolce, vivace e brioso: il Sangue di Giuda Vigna Acqua Calda.

VIGNA MONTARZOLO

Il vigneto Montarzolo ha composizione arenaria.

Un tempo era una cava, da cui vennero estratte parte delle pietre usate per la costruzione della Basilica di San Michele di Pavia.

È da questo vigneto che l’azienda raccoglie le uve per la produzione del Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese.