Le ricette di Simonetta – novembre 2019

Le ricette di Simonetta – novembre 2019
1 Novembre 2019 quaquarini
In Ricette

Tagliatelline all’uovo con le noci al sapore dolce

per 4/6 persone

450/550 g di tagliatelline all’uovo fresche

120/150 g di noci sgusciate e spellate

50/70 g di burro a temperatura ambiente

50/70 g di zucchero a velo

vino consigliato: Pinot Rosé Brut Metodo Martinotti DOC BIO

In un padellino fondere il burro tagliato prima a pezzetti, facendo attenzione a non fargli prendere colore. Tritare le noci finemente e poi unirle al burro mescolando bene. Aggiungere anche lo zucchero a velo e mescolare ancora. Intanto cuocere in acqua bollente salata le tagliatelline, scolarle bene e, in una zuppiera tenuta al caldo, versare prima un poco di salsa alle noci, poi la pasta, mescolare e completare con il resto di salsa e pasta, sempre mescolando. Servire subito.

Rotolo arrosto con le tre carni

Per 4/6 persone

130 g di polpa di vitello tagliata a pezzi

130 g di polpa di manzo tagliata a pezzi

130 g di polpa di maiale tagliata a pezzi

3 uova freschissime

80 g di burro a temperatura ambiente

1 manciata di pistacchi sgusciati

pangrattato, noce moscata, sale e pepe nero q.b.

vino consigliato: Cruasé Spumante Metodo Classico DOCG BIO ottenuto da una particolare selezione di uve Pinot Nero vinificate in rosa

Tritare insieme, molto finemente, le carni (spolverandole con un po’ di sale, pepe e noce moscata) e mettere il trito in una ciotola grande; unire il tuorlo di un uovo e impastare bene aggiungendo anche i pistacchi tritati. Unire all’impasto anche due albumi sbattuti a neve. Dopo aver dato al composto la dovuta consistenza dargli la forma di un rotolo o di due più piccoli. Ungerne la superficie con l’albume rimasto del primo uovo, dopo averlo sbattuto e cospargere i/il rotolo con il pangrattato. Mettere in una casseruola di coccio abbastanza grande il burro a pezzetti , facendolo fondere e quindi unire il/i rotoli preparati prima, coprire con il coperchio e cuocere per almeno un’ora a fuoco medio bagnando ogni tanto la carne con il sugo formatosi. Sbattere in un piatto con una forchetta i tuorli delle due uova di cui sono stati utilizzati gli albumi. Cuocere per tre quarti d’ora irrorando con qualche cucchiaio di acqua tiepida e aggiungere dopo una mezz’ora i tuorli sbattuti; continuando la cottura e irrorando ancora se necessario con l’acqua tiepida, mescolare sempre molto bene affinché il sugo cui sono stati aggiunti i tuorli di uova sbattuti non si attacchi. E’ un secondo molto gradito anche per un buffet. Se avanza, sarà ottimo per uno spuntino (tagliarne una fetta e farcirne un panino al latte mettendo come base una foglia di lattuga a listarelle).

Cavolo cappuccio bianco con il miele

per 4/6 persone

1 cespo medio/grande di cavolo cappuccio bianco

1 vasetto di miele millefiori di montagna

olio extra vergine di oliva q.b.

vino consigliato: quello abbinato al rotolo arrosto

Mondare il cavolo cappuccio e ricavarne le foglie più belle. Lavare con cura le foglie e poi tagliarle prima a metà e poi a listarelle sottili. Scaldare in una padella due/tre cucchiaiate di olio e nel frattempo scaldare anche, in un pentolino, un paio di cucchiai di miele con un paio di cucchiai di acqua. Aggiungere in padella il cavolo cappuccio e irrorarlo con il miele sciolto. Mescolare bene il tutto e cuocere per una decina di minuti a fuoco medio-basso, poi servirlo in piattini singoli. E’ un contorno che ben si accompagna, per il suo gusto inusuale, al rotolo arrosto ed è in armonia con il menu proposto.

Dolce di pane con pere, uva sultanina e cannella

per 4/6 persone

3/4 pere Abate

100 g di zucchero

2/3 panini all’olio di media grandezza

2/3 uova freschissime

1 tazza di latte intero

3 manciate di uva sultanina burro, pangrattato e cannella in polvere q.b.

vino consigliato: Sangue di Giuda Cru Acqua Calda DOC BIO

Mettere a bagno l’uva sultanina per una mezz’ora, poi scolarla e strizzarla bene tenendola da parte. Imburrare molto generosamente uno stampo rotondo con il buco in mezzo e cospargerlo di pangrattato. Lavare e pelare le pere, toglierne i semi interni e tagliarle a fettine sottili. Tagliare i panini a fettine altrettanto sottili e disporne uno strato sul fondo dello stampo, posizionandovi sopra uno strato di fettine di pere. Versare la metà dello zucchero sui due strati, spolverare con la polvere di cannella e aggiungere anche dell’uva sultanina; ricoprire con un altro strato di pane. Passare al frullatore le uova, con il latte e lo zucchero rimasto e versare il tutto nello stampo già precedentemente riempito. Il dolce va cotto a bagno-maria per circa un’ora.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: