Le ricette di Simonetta – agosto 2019

Le ricette di Simonetta – agosto 2019
1 Agosto 2019 quaquarini
In Ricette

Conchiglie con pomodori, filetti di acciughe e tonno

per 4/6 persone

450/550 g di conchiglie

700/800 g di pomodori perini abbastanza maturi

150/200 g di tonno in scatola sott’olio

12/16 filetti di acciughe sott’olio

1 ciuffo di prezzemolo

olio extra vergine di oliva e sale q.b. – pepe nero, se gradito, q.b.

vino consigliato: Cruasé Spumante DOCG Brut BIO

Lavare il prezzemolo e tritarlo. Lavare i pomodori e tagliarli a metà, quindi eliminare i semi interni e tagliarli a pezzetti. Scolare i filetti di acciughe e sminuzzarli. Passare pomodori e filetti di acciughe in un tegame con qualche cucchiaiata di olio e cuocere a fuoco medio-basso fino a ottenere una salsa abbastanza densa. Aggiungere poi il tonno prima scolato e poi sbriciolato bene, salare ed eventualmente pepare e continuare la cottura della salsa per cinque/sei minuti mescolando. Intanto cuocere in abbondante acqua salata la pasta, poi scolarla e versarla in una zuppiera; unire la salsa preparata, mescolare bene aggiungendo anche il prezzemolo tritato e portare in tavola.

Fagotti di filetti di orate

per 4/6 persone

3/5 orate medie ridotte in filetti dal pescivendolo e private delle lische

2 rotoli di pasta sfoglia surgelata (prevedere il tempo per scongelarla)

2 rametti di rosmarino

qualche foglia di alloro

burro, origano e sale q.b.

vino consigliato: Classese Spumante DOCG Brut BIO

Lavare e tritare il rosmarino e l’alloro, unire un cucchiaino di sale e mescolare in una ciotola. Controllare che i filetti di pesce siano privi di lische. Dopo aver scongelato la pasta sfoglia, tagliarla a riquadri e imburrarli; sopra adagiarvi i filetti; spolverare i filetti con gli aromi e sulla superficie mettere anche dei fiocchetti di burro; poi chiudere i fagotti e metterli su una piastra da forno imburrata cuocendo in forno a 200° per una mezz’ora (i fagotti dovranno dorarsi e gonfiarsi).

Pesche bianche e rosa al Sangue di Giuda

per 4/6 persone

2/4 pesche bianche di formato medio abbastanza mature

1 vasetto di miele di acacia

Sangue di Giuda fresco e Amaretti di Saronno morbidi q.b.

vino consigliato per la ricetta e in accompagnamento: Sangue di Giuda Spumante DOC

Lavare e sbucciare le pesche e privarle del nocciolo interno; tagliarle a spicchi e metterle in una ciotola di vetro o cristallo grande. Sciogliere cinque/sei cucchiai abbondanti di miele a fuoco bassissimo e versarlo sulle pesche mescolando con delicatezza (si formerà così anche del sugo). Lasciare riposare a temperatura ambiente. Nel frattempo tritare una dozzina di amaretti e poi versarli sulla superficie delle pesche. Ricoprire poi le pesche con il vino, mescolare il tutto, e lasciando poi riposare quant preparato a temperatura ambiente per tre ore almeno. Servire le pesche in coppette singole sempre di vetro o cristallo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: