LE RICETTE DI SIMONETTA – OTTOBRE 2019

LE RICETTE DI SIMONETTA – OTTOBRE 2019
1 Ottobre 2019 quaquarini
In Ricette

Risotto con i porcini freschi

per 4/6 persone

400/500 g di riso Carnaroli o Vialone nano

400/500 g di porcini freschi

120/140 g di burro a temperatura ambiente

1 cipolla rossa media

1 dado da brodo di carne

70/80 g di Grana Padano e sale q.b.

vino consigliato: OP Barbera Poggio Anna DOC fermo

Grattugiare il formaggio e tenerlo da parte. Mondare e lavare la cipolla, quindi tagliarla a fettine sottili e farle appassire poco in un tegame grande nella metà del burro tagliato a pezzi. Intanto pulire i funghi, spazzolandoli delicatamente e passandoli con un panno umido e poi molto velocemente sotto l’acqua corrente, asciugarli e tagliarli a pezzetti; unire quindi, nel tegame, i funghi alla cipolla e cuocerli a fuoco basso mescolandoli per cinque/sei minuti. Nel frattempo fare un brodo di circa un litro con il dado e tenerlo al caldo. Versare nel tegame anche il riso sempre mescolando e aggiungendo a poco a poco anche il brodo a mestoli, aspettando che a ogni aggiunta di brodo il riso cuocia un poco e poi aggiungendo altro brodo. Portare il riso a cottura al dente, unire il burro rimasto tagliato a tocchetti, mantecando con l’aggiunta del formaggio grattugiato. Servire il risotto caldo.

Pollo al Classese

per 4/6 persone

1 pollo di media grandezza/1 pollo e ½ ben puliti dal pollivendolo e privati delle interiora, quindi tagliati a pezzi

100/130 g di burro a temperatura ambiente

3/5 cipolline bianche

½ bottiglia di Classese a temperatura ambiente

30/40 g di farina

3/5 bicchieri di panna fresca

3 uova freschissime (useremo soltanto i tuorli)

sale e pepe rosa macinato q.b.

vino consigliato: Classese Spumante DOCG BIO Metodo Classico Brut

Mondare e lavare le cipolline, quindi tagliarle a fettine e passarle in una casseruola molto grande con i pezzi di pollo e il burro a pezzetti. Portare a cottura lenta, salando e pepando e rigirando spesso. Coprire la casseruola e cuocere ancora per almeno un quarto d’ora sempre a fuoco bassissimo. Cospargere il pollo con la farina, mescolare bene e spesso e aggiungere il vino a mezzo bicchierino per volta, piano piano. Coprire di nuovo la casseruola e fare sobbollire per un quarto d’ora controllando che il pollo sia diventato tenero e cotto perfettamente. Trasferire i pezzi di pollo in un piatto grande e tenerlo al caldo. Rimettere la casseruola sul fuoco, questa volta vivace, e ridurre un poco la salsa formatasi unendo a poco a poco la panna dopo averla montata densa e mescolando (tenere da parte un paio di cucchiai di panna). In una ciotola sbattere i tuorli delle uova con la panna rimasta, mescolare dolcemente e versarli nella casseruola. Cuocere la salsa a fuoco molto basso e, sempre mescolando, formare una salsa consistente. Guarnire ogni pezzo di pollo tenuto da parte con la salsa preparata e portarli in tavola caldi.

Insalatina caldo-fredda con il lardo

per 4/6 persone

3/4 ciuffi di insalata riccia

100/130 g di lardo in fette spesse

poco olio extra vergine di oliva

vino consigliato: quello previsto in accompagnamento al pollo

Lavare l’insalata, scolarla e tagliarla a listarelle molto sottili. Tagliare a pezzettini il lardo e farlo soffriggere in una padella antiaderente in un cucchiaio di olio. Preparare dei piattini singoli e su ognuno disporre prima diverse listarelle di insalata e, sopra, la dadolata di lardo.

Dolcetti alle mandorle

per 4/6 persone

400 g di mandorle già pelate

4 uova freschissime

250 g di zucchero

1 cucchiaino di vaniglina

poco burro e farina q.b.

vino consigliato: Moscato Spumante DOC Metodo Martinotti BIO dolce

Scottare in forno caldo molto velocemente le mandorle e poi tritarle finemente. Intanto montare gli albumi d’uovo a neve ferma e incorporarli alle mandorle in una ciotola grande a poco a poco, mescolando dolcemente e unendo gradualmente anche lo zucchero e la vaniglina. Versare il composto ottenuto in una casseruola e passarla su fuoco molto basso; cuocere per una mezz’ora mescolando continuamente con un cucchiaio di legno affinché non si attacchi alla pentola. Togliere il tegame dal fuoco e dopo aver imburrato e infarinato bene una placca grande da forno distribuire il composto sulla placca a cucchiaiate distanti l’una dall’altra. Cuocere in forno a calore medio-basso per tre quarti d’ora scarsi. Questi dolcetti sono ottimi anche per il tè del pomeriggio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: